BOBOUTIC

“Find new ways for the knitwear to tell its own story”

Founded in 2000 by knitwear designer Michel Bergamo from Salento and architect / photographer Cristina Zamagni from Rimini, Boboutic works around the idea of a “knitwear wardrobe”.

The knit is the more malleable of tools, capable of creating textures and forms, lines and surfaces directly from the yarn or the fiber, in an organic process in wich material and structure interpenetrate without a break, rather like what happens in architecture, the field from which both designers come.

One of the most important objectives of the brand is to find new ways for the knitwear to tell its own story. Boboutic’s approach to knitwear is unpredictable, aiming at creating a product where materials and structures compensate each other.

The brand creates innovative pieces in which traditional knit-and-stitch techniques are combined with a constant research for new materials and production methods.

 

Fondato nel 2000 dal designer di maglieria Michel Bergamo del Salento e dall’architetto / fotografa Cristina Zamagni di Rimini, Boboutic lavora intorno all’idea di un “guardaroba di maglieria”.

La maglia è il più malleabile degli strumenti, capace di creare trame e forme, linee e superfici direttamente dal filato o dalla fibra, in un processo organico in cui materiale e struttura si compenetrano senza interruzioni, un po’ come accade in architettura, il campo da cui provengono entrambi i designers.

Uno degli obiettivi più importanti del marchio è trovare nuovi modi per far raccontare alla maglieria la propria storia. L’approccio di Boboutic alla maglieria è imprevedibile, mirando a creare un prodotto in cui materiali e strutture si compensano a vicenda.

Il brand crea capi innovativi in cui le tradizionali tecniche di lavorazione a maglia si uniscono alla costante ricerca di nuovi materiali e metodi di produzione.